BREAKING NEWS

L'ipotesi:chi c'è dietro i Black Bloc ?



Di Salvatore Santoru

Che sia il G8, il G20, l'Expo o altri eventi internazionali con grande copertura mediatica, appaiono sempre i cosiddetti "black bloc", e ogni volta è la stessa storia:automobili bruciate, città messe a ferro e fuoco, scontri con la polizia e così via.
Oltre a questi eventi, i black bloc si sono visti nelle primavere arabe, e solitamente compaiono nei "riots",  ad esempio in quelli delle banlieu francesi o nei quartieri inglesi, e tattiche simili si sono viste nelle proteste di Ferguson e  Baltimora delle comunità afroamericane.
Black bloc egiziano, http://www.news24.com
Altri black bloc egiziani , http://rt.com
Riot di Ferguson 
Altri black Bloc in Egitto, https://militantz.wordpress.com

Molti di questi eventi sembra che abbino qualcosa in comune, visto che sia primavere arabe, sia le proteste di Ferguson che di Baltimora e molti altri "riots" in giro per il mondo sono stati finanziati da George Soros, che è anche tra gli ideatori di Otpor! e delle cosiddette "rivoluzioni colorate", tramite la "Open Society Institute" che presiede.



C' da dire che il principale sito internet della galassia "antagonista" e "no global"  ( da una cui frazione derivano i black bloc) mondiale è il portale "Indymedia", che per la sua creazione è stato in piccola parte finanziato dalla Open Society di Soros con ben 70mila dollari.
Si veda:
E oltre:




Interessante risulta il fatto che Soros stesso è critico, come molti black bloc e tutti i movimenti altermondialisti verso l'economia di libero mercato e il sistema capitalista basato sulla classe media e la proprietà privata, e sostiene la creazione di un nuovo ordine mondiale basato sulla fine delle sovranità nazionali e la concessione di maggiori poteri per l'ONU, ente in cui ha diversi  agganci, tra cui quello dell'economista "progressista" e "socialista" Jeffrey Sachs, che sostiene da anni obiettivi nobili come la redistribuzione della ricchezza tra tutte le nazioni del mondo, per mettere  "fine della povertà" entro il 2015, ed inoltre è un'ente che è visto molto benevolmente dai "no global".


Utilizzando un pò di dietrologia, si potrebbe dire che è assai interessante il fattoe che durante le riunioni di gruppi come il "Council o Foreign Relations" ( finanziato anche questo da Soros, http://keywiki.org/George_Soros_-_Affiliations#Council_on_Foreign_Relations ), della Trilaterale o del Bilderberg, i black bloc non si sono mai visti, visto che l'area politica più vicina ad essi ritiene che non sono importanti nonché argomento da semplice "complottismo" spesso da essi accusato di "fascismo", mentre il problema sarebbero solamente il "capitalismo" e il "fascismo" (da intendersi in senso generalizzato ) che pervaderebbero la società, e il sistema della proprietà privata su cui si fondano.


Su quest'ultimo punto, i black bloc e gli "antagonisti" più vicini ad essi giustificano l'azione di distruggere le automobili e le vetrine dei negozi, in quanto proprietà privata e quindi espressione del "capitalismo" da essi combattuto, e per il resto la distruzione della città viene considerata di primaria importanza in quanto l'ordine essi lo associano al "fascismo" o comunque alla "civiltà borghese" odiata, mentre il caos al nichilismo "rivoluzionario" necessario per la creazione di un nuovo ordine fondato sull'assenza della proprietà privata e delle sovranità nazionali.

7 commenti:

  1. Perché contro il G8 ma non contro Davos, Bilderberg etc.?

    RispondiElimina
  2. I Black bloc
    Li definire infiltrati mercenari al servizio dei Capitalisti per annientare le dimostrazioni
    E giustificare le violenze fatte dalle forze de l’ordine verso i dimostranti Pacifici.
    Come mai ai violenti gli viene permesso di sfasciare tutto ciò che incontrano senza intervenire?
    Se fossi un Poliziotto al servizio dello Stato mi porrei questa domanda
    Sono al servizio del Popolo o dei farabutti che approfittano per fare i loro affari?
    Perche devo intervenire quando il Popolo manifesta Pacificamente Contro Il mal governo?
    Il mio compito non è quello di fare si che non avvengano infiltrazioni?
    Chi è che infiltra agitatori violenti? Come mai i violenti sono vestiti in modo riconoscibile?
    a questo punto domanderei ai miei superiori a chi ho prestato giuramento.
    PS Alcuni mesi fa ho letto sul giornale che su un'isola delle Maldive
    è avvenuto un colpo di stato intelligente.
    Polizia ed Esercito si sono ammutinati e senza spargere una sola goccia di sangue
    hanno spodestato i despota che Governavano.

    Tenendo cosi fede al Giuramento di proteggere la loro Repubblica.

    Anche la Polizia e L'Esercito Italiano hanno Giurato di difendere la Repubblica. Ma quale.........? VITTORIO.A

    RispondiElimina
  3. salve a tutti e grazie per l'opportunità datami, in effetti la "democrazia" così come viene applicata, siè rivelata la peggior dittatura possibile e democraticamente non è possibile cambiarla! con questo non voglio assolutamente dire che tutte le persone che hanno perso la vita per raggiungerla hanno fatto male, assolutamente NO!! però per com'è combinato oggi il mondo, non và bene assolutamente; perchè le ingiustizie sono troppe ed assolutamente gratuite!! non è possibile che ci sino POPOLI come quelli occidentali che consumano la maggioe parte delle risorse COMUNI e popoli cosiddetti in via di sviluppo o meglio sottosviluppati che quotidianamente lottano per un boccone di cibo ed un pò d'acqua, non è più possibile TOLLERARE tutto ciò!!! e quindi ben vengano i BLAK BLOK!!! grazie ancora per l'opportunità ed un saluto a tutti. MARCO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie per il commento Marco.
      Concordo con il fatto che ci sono troppe ingiustizie nel mondo, per quanto riguarda i black block il problema è che alcuni metodi usati da essi (bruciare auto e negozi di semplici cittadini ad esempio) risultano controproducenti e facendo così, invece di combattere il sistema come molti di loro credono, gli stanno dando, involontariamente o meno, una mano... quindi ben vengano proteste contro i mali del nostro mondo, ma bisogna fare in modo che non si rivelino controproducenti.
      Saluti

      Elimina
    2. Ricordo la distruzione di un piccolo negozio di parrucchieria durante una loro dimostrazione da parte di questi fanatici rosso-fascisti che non hanno rispetto per niente e nessuno. Maledetti vigliacchi anch'essi al soldo del potere più laido e malato.

      Elimina
  4. No Brasil os black-bocks também provocaram muita destruição nas manifestações de junho de 2013.

    RispondiElimina

Partecipa alla discussione